• Facebook

IMPORTANTE RISULTATO OTTENUTO DA CONFCOMMERCIO

Il Consiglio Comunale del Comune di Milano ha approvato il nuovo regolamento per la gestione della riscossione delle entrate comunali.

Importante risultato ottenuto da Confcommercio in merito alla riscossione delle entrate del Comune di Milano – Approvazione nuovo regolamento

Confcommercio ha contribuito ad ottenere un importante risultato per le migliaia di imprese in forte difficoltà.

Il Consiglio Comunale del Comune di Milano ha infatti  approvato il nuovo regolamento per la gestione della riscossione delle entrate comunali.

L’attuale stato di crisi emergenziale generato dal COVID 19  ha duramente colpito soprattutto le imprese, come conseguenza della chiusura parziale o totale, della limitata presenza dei lavoratori e dei molti vincoli agli spostamenti sul territorio a livello nazionale e internazionale, con conseguente fortissima limitazione delle presenze turistiche e ha comportato  un incremento delle richieste di maggiore rateazione del debito anche da parte di persone fisiche in difficoltà socio economica dovuta al perdurare della pandemia.

Per far fronte anche a queste esigenze, il Consiglio Comunale ha introdotto numerose novità al testo presentato dalla Giunta tra le quali si segnalano le seguenti:

  • per tutto il periodo di vigenza dello stato di emergenza e fino al 31 dicembre 2022, il debitore (sia per entrate tributarie, esempio tassa rifiuti, sia per entrate non tributarie, esempio canoni di locazione dovuti al Comune) che ha ricevuto un atto dal Comune (vd. commi 1 e 2 dell’art. 13 del Regolamento) può chiedere la rateizzazione del pagamento fino ad un massimo di 72 rate,
  • al fine di evitare ulteriori spese a carico del soggetto debitore, l’incasso delle rate avverrà tramite addebito in conto corrente. Di conseguenza fino al 31 dicembre 2022, non si applica quanto previsto dall’art. 13 comma 9 che subordina al rilascio di apposita garanzia fideiussoria la concessione della rateizzazione per importo complessivo superiore a 20.000 euro,
  • sulle somme rateizzate si applicano gli interessi nella misura del saggio legale maggiorato di 0,5 punti percentuali (anziché 1,5 punti percentuali).

Il risultato ottenuto per le imprese rappresentate è il frutto di un lungo e complesso lavoro politico e tecnico svolto esclusivamente da UNIONE CONFCOMMERCIO con il COMUNE DI MILANO che consente alle nostre imprese di affrontare il pagamento di eventuali consistenti importi (canoni di locazione, canone unico, tributi locali, e altre entrate comunali) rateizzandoli fino a sei anni, un lasso di tempo lungo ma  necessario a dare ossigeno finanziario alle imprese, soprattutto in vista delle auspicate prossime aperture che per UNIONE CONFCOMMERCIO costituiscono il vero “sostegno” alle attività commerciali.

Data ultimo aggiornamento: 09/04/21
Categoria: News
Tipologia: Dalle associazioni